fbpx

Mukhabhyanga: il massaggio ayurvedico del viso

Giulia
Giulia…
7 luglio 2018
Garshan
Sensazione di pesantezza, rallentamento del metabolismo? Garshan
30 luglio 2018
Mukhabhyanga

L’approccio ayurvedico al benessere sappiamo essere prima di tutto di natura olistica, ma si potrebbe anche definire di natura sottile: questo perché dove normalmente noi vediamo un inestetismo, l’Ayurveda vede un sottile disequilibrio della fisiologia ed è su questo che essa si focalizza. In particolare, questa disciplina ci insegna che una fisiologia non in equilibrio, dove c’è quindi una situazione con i tre Dosha non in perfetta armonia, è data da un uso improprio degli organi di senso. È per questo che la cura del viso, sede di tutti gli organi di senso, riveste un ruolo particolarmente importante quando si vuole parlare di benessere in Ayurveda.

Gli inestetismi a livello della pelle del viso sono causati da un accumulo di Ama, ovvero di tossine generate sia da fattori ambientali come lo smog, la temperatura e il sole, ma anche da fattori quali lo stile di vita stressante o una dieta non equilibrata. La presenza di tossine all’interno del corpo sappiamo tradursi in una situazione di disequilibrio dei Dosha, ed è proprio questo disequilibrio è ciò su cui vanno ad agire i trattamenti ayurvedici. Infatti, facendo il procedimento contrario a quello descritto prima: se i Dosha sono in equilibrio significa che non ci sono tossine e se non ci sono tossine significa che non ci sono inestetismi e che la pelle appare radiosa, liscia, idratata, sana ed elastica.

Le speciali manualità di questo massaggio sono volte a pacificare i Dosha in profondità e, grazie anche ai ricchi oli ayurvedici, portano grande nutrimento ai tessuti e a tutti gli strati cutanei.
L’azione equilibrante sui Dosha ha quindi come diretto beneficio quello di attenuare le rughe e alleviare le microtensioni presenti nei muscoli del viso portando la persona ad un livello di rilassamento e benessere profondi. Inoltre, ha delle sorprendenti proprietà detossinanti e tonificanti che rendono la pelle da subito più luminosa e più tonica; migliorandone il colorito e favorendo l’eliminazione delle cellule morte. Ecco quindi che il massaggio al viso, il Mukhabhyanga (in sanscrito Mukha= viso) diventa un momento da non tralasciare quando si intraprende un percorso di benessere ayurvedico.

In Estetica Sintonia, in base alle problematiche estetiche del nostro cliente, possiamo anche agire con protocolli di trattamento più estesi sfruttando in sinergia fra loro le tecniche ayurvediche, cosmetologiche e meccaniche per accelerare il ripristino e il riequilibrio cutaneo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *