fbpx

Un corpo leggero, libero da tossine? Pinda Sweda

udvartana
Perdita di tono ed elasticità della cute? Udvartana
30 luglio 2018
Shirodhara
Shirodhara: perfetta armonia tra mente e corpo
30 luglio 2018
Pinda sweda

In Occidente diffuso con il nome di Pinda Sweda, questo trattamento fa parte della più ampia famiglia dei trattamenti Karma Swedana, ovvero quei trattamenti che inducono la sudorazione al fine di liberare il corpo dalle tossine. L’Ayurveda dà grande importanza alla detossinazione della fisiologia, in particolare, i trattamenti che coinvolgono la sudorazione vengono considerati i più efficaci per ottenere tale obiettivo.

Spesso, questo trattamento viene chiamato anche Patra Potali: si tratta di una semplice differenza di nomenclatura, ed indica lo stesso trattamento. Patra significa “foglie” e Potali, invece significa “fagotto/bolo” ed è sinonimo di Pinda, mentre Sweda sta per “sudore”.

Nella pratica, il Pinda Sweda si effettua riempiendo una pezza di cotone 100% con polveri d’erbe, cereali, foglie secche o fresche, spezie e altro: la composizione degli ingredienti del bolo variano molto a seconda della zona dell’India che prendiamo in considerazione. Estetica Sintonia include nei suoi trattamenti il Churna Pinda Sweda che utilizza preziose sinergie polveri d’erbe indiane ad alta efficacia e farine di cereali rigorosamente biologiche. Il trattamento comprende anche una fase di Snehana (oleazione) che prepara il corpo e la fisiologia a ricevere il trattamento Pinda Sweda, il quale prevede che i boli siano immersi nell’olio caldo maturato ed erbalizzato e strofinati o picchiettati su tutto il corpo o localmente: è proprio l’olio caldo che induce la sudorazione (Swedana) e quindi l’espulsione delle tossine, la quale è amplificata dal potere detossinante delle polveri contenute all’interno del bolo. Questo trattamento è indicato nei casi di squilibri di Vata e forte presenza di tossine nei tessuti, quindi anche nei casi di cellulite e adiposità localizzata. Inoltre, agisce migliorando la circolazione sanguigna pulendo i canali (Srota) e nutrendo i tessuti in profondità migliorando la tonicità degli stessi e donando luminosità alla pelle. Applicato come trattamento localizzato sui muscoli e le articolazioni affaticate ne migliora la flessibilità e la mobilità. È efficace come trattamento decontratturante per alleviare le tensioni muscolari.

E’ d’obbligo inoltre dire che, il calore dei boli, unito al picchettamento degli stessi sul corpo con l’aggiunta dell’eliminazione dei mala (tossine), generano una piacevole sensazione di rilassamento profondo e benessere, perché, come sappiamo, in ayurveda benessere mentale e benessere fisico sono un binomio inseparabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *